Ormoni e invecchiamento della pelle

Quando si hanno 20 anni la pelle è luminosa, morbida, tonica, setosa, piena di vita e sana. Poi per effetto dello skin aging la situazione cambia, ma con gli ormoni naturali possiamo fare qualcosa.
Ormoni e invecchiamento della pelle

La pelle produce localmente significative quantità di ormoni.

Il trofismo, la vitalità e il tono della pelle dipende in modo determinante dagli ormoni. Per questo quando si hanno 20 anni la pelle è luminosa, morbida, tonica, setosa, piena di vita e sana. Poi per effetto dello skin aging la situazione cambia, ma con gli ormoni naturali possiamo fare qualcosa.
Non stupisce pertanto come, con la menopausa, in cui si verifica un brusco calo dei livelli ormonali, si verifichino cambiamenti della pelle e venga accelerato in modo netto lo skin aging (l’ invecchiamento della pelle).
La terapia modulazione ormonale con ormoni naturali bioidentici per via locale (come siero o crema) o generale (come compresse oragli micronizzate o transgel)  può proteggere la pelle e migliorare lo skin aging.

Una formulazione personalizzata di ormoni naturali bioidentici sotto forma di siero, crema per il viso, contorno occhi o corpo può essere uno strumento straordinario per contrastare localmente gli effetti di queste carenze ormonali.
Gettiamo ora lo sguardo sugli effetti sulla pelle delle carenze dei principali ormoni.

Estrogeni e pelle

Nella pelle gli estrogeni, aumentando la produzione di collagene nella pelle, servono per mantenere lo spessore epidermico e per consentire alla pelle di rimanere tonica, idratata e senza rughe.
L’estriolo svolge un’azione determinante nel mantenere il trofismo delle mucose, della vagina e anche l’elasticità della pelle.
In sostanza, gli estrogeni aiutano la pelle e i capelli a rimanere con un aspetto giovane e femminile.
La carenza di estrogeni che si verifica con l’aging favorisce:
- rughe al volto, cosiddette  “a zampa di gallina”,
- piccole rughe intorno alla bocca, definite “codice a barre”,
- secchezza,
- atrofia con assottigliamento epidermico e calo del contenuto di collagene cutaneo,
- perdita di capelli
- difficoltà nella guarigione delle ferite
- fragilità capillare
- diminuzione dell’effetto barriera della pelle

Il progesterone e la pelle

Il progesterone rafforza il tessuto connettivo ed è responsabile del rimodellamento del collagene.
La carenza di progesterone che si verifica con l’aging favorisce:
- perdita di tono
- perdita di trofismo
- perdita di elasticità
- perdita di capelli

Dhea e pelle nella donna

La carenza di DHEA che si verifica con l’invecchiamento favorisce:
- secchezza (pelle del viso e del corpo e dei capelli),
- aumento della espressione del pro-collagene di tipo 1 nel derma,
- perdita di tono

Testosterone e pelle nella donna

La carenza di testosterone  che si verifica con l’aging favorisce:
- piccole rughe al volto,
- aumento dei recettori degli androgeni cutanei,
- perdita di trofismo e di tonicità della pelle,
- cellulite

Un eccesso di ormoni androgeni nella donna (es. DHEA o testesterone) può favorire in individui predisposti pelle grassa, irsutismo e acne.

 

Ormoni tiroidei e pelle

È noto come gli ormoni tiroidei siano il motore dell’organismo, che apporta energia a tutte le cellule, e quindi anche alla pelle e ai capelli.
Gli ormoni tiroidei regolano il consumo di ossigeno, la crescita dei peli, la sintesi delle proteine e la secrezione sebacea e sono coinvolti nel mantenimento

Ipotiroidismo:
- pelle secca,
- pelle fredda,
- pelle seborroica,
- mixedema,
- perdita di capelli e/o peli,
- unghie fragili,
- colorito grigio-giallastro o pallida

Ipertiroidismo:
- pelle calda,
- pelle sudata,
- pelle arrossata

Melatonina e pelle

La melatonina è implicata in numerosi funzioni cutanee come il ciclo di crescita dei capelli, la pigmentazione, il controllo del melanoma.
È possibile allestire formulazioni personalizzate di ormoni naturali bioidentici e cofattori (che migliorano la loro azione ed il loro assorbimento) che possono essere applicate localmente come creme o sieri e che determinano risultati sorprendenti.
E’ sempre opportuno valutare i livelli ormonali generali, anche se queste formulazioni sono approntate per non avere un effetto generale ma solo sulla pelle.
Non c’è nulla di male nel cercare di mantenere la pelle giovane, senza estremismi e volere “cambiare” in modo invasivo il proprio aspetto.
E’ importante “piacersi” per il proprio benessere personale e la voglia di vivere.
L’utilizzo di ormoni bioidentici per via topica è uno strumento professionale di sicura efficacia.
Associato al metodo del Bioequilibrio Ormonale® consente di “fare” della medicina Anti-Aging veramente al top.

FREE EBOOK

Ebook tutto sugli Ormoni Bioidentici

Tutto sugli Ormoni Bioidentici è il primo ed unico libro scritto da un medico italiano per le donne, in cui viene  descritto in modo semplice, ma esaustivo cosa sono gli Ormoni Bioidentici, a cosa servono, dove si trovano, il loro profilo di sicurezza facendo un’ampia panoramica sulla menopausa e gli effetti dell’Aging nella donna.

Richiedi l’eBook

Altri articoli del BLOG

Il ruolo del Testosterone nella donna

La riduzione del desiderio sessuale e della libido è uno dei sintomi che le donne in pre-menopausa e menopausa riportano più frequentemente. Il testosterone bioidentico può essere la soluzione.

Il 7-KETO DHEA: lo stimolatore del sistema immunitario e del metabolismo

7-Keto DHEA è un derivato naturale della DHEA, di cui condivide molti benefici. Rispetto al DHEA presenta il vantaggio di non venire trasformato in ormoni sessuali e possiede un'azione di potenziamento del sistema immunitario.

CHI SONO

Ormoni-biomedici
Ormoni-biomedici

Dr. Claudio Tomella

Da quasi 30 anni svolgo la mia attività in diversi campi della medicina come la nutrizione, la medicina anti-aging, l’endocrinologia e la medicina delle dipendenze

Le mie attività